10 idee per Macerata

+famiglia

Creare sviluppo della città riscoprendo la famiglia come cellula fondamentale della società. Il Comune dovrà realizzare iniziative concrete a sostegno della famiglia e della genitorialità attuando il cosiddetto “fattore famiglia”.

  • Fornire servizi a sostegno delle necessità della quotidianità
  • Erogazione di contributi diretti e indiretti alle giovani coppie
  • Potenziamento degli asili nido, anche coinvolgendo il privato d’eccellenza
  • Agevolazioni per il materiale scolastico e per i trasporti
  • Creazione della rete di babysitter qualificate

+bimbi

I bambini e i ragazzi sono il futuro della nostra comunità e devono tornare al centro delle politiche del Comune. Concentreremo le iniziative nella riqualificazione e ampliamento dei parchi pubblici, nel potenziamento dell’aggregazione e dei centri di educazione, nonché nella collaborazione con le scuole.

  • Parchi pubblici
    • Manutenzione e ammodernamento dei parchi esistenti e creazione di nuove aree per i più piccoli
    • Potenziamento della sorveglianza diurna e notturna delle Forze dell’ordine
    • Potenziamento del circuito delle telecamere di videosorveglianza
    • Riqualificazione delle grandi aree verdi della città
  • Aggregazione ed educazione
    • Collaborazione con la Diocesi, le parrocchie e i Salesiani per il potenziamento degli oratori
    • Presenza di un punto di aggregazione per bambini e ragazzi in ogni quartiere
  • Scuola
    • Miglioramento sismico, energetico e tecnologico degli edifici scolastici
    • Realizzazione di attività finalizzate a diffondere la cultura del contrasto alle droghe e alle dipendenze, anche attraverso la collaborazione con le associazioni del terzo settore

+giovani

I giovani sono il presente della nostra comunità e devono essere coinvolti e divenire parte attiva delle politiche del Comune. Realizzeremo investimenti nello sport per tutti, rendendo la città un luogo in cui l’accesso all’attività sportiva sia garantito a ogni cittadino e non dipenda più dalla situazione economica personale. Ulteriori iniziative saranno il potenziamento dell’aggregazione e dei centri di educazione e la collaborazione con le scuole.

  • Sport
    • Collaborazione con le associazioni dilettantistiche e supporto alle loro attività
    • Manutenzione delle strutture sportive esistenti
    • Realizzazione di una nuova struttura sportiva polivalente
  • Aggregazione ed educazione
    • Collaborazione con la Diocesi, le parrocchie e i Salesiani per il potenziamento degli oratori
    • Presenza di un punto di aggregazione per adolescenti in ogni quartiere
  • Scuola
    • Miglioramento sismico, energetico e tecnologico degli edifici scolastici
    • Realizzazione di attività finalizzate a diffondere la cultura del contrasto alle droghe e alle dipendenze, anche attraverso la collaborazione con le associazioni del terzo settore
    • Realizzazione di attività finalizzate al contrasto di ogni forma di bullismo
    • Realizzazione di attività finalizzate ad accrescere il senso civico dei ragazzi

+anziani

Gli anziani sono la memoria e il collante della nostra comunità; il loro ruolo deve essere riscoperto e valorizzato dalle politiche del Comune, attraverso la creazione di strutture e progetti che li mettano sempre più in contatto con i bimbi e i giovani. Andranno inoltre potenziati i servizi di IRCR.

  • Vogliamo favorire la permanenza dell’anziano nella propria casa, attraverso la formazione di liste di assistenti familiari a disposizione dei cittadini.
  • Vogliamo impedire che ci siano anziani soli o abbandonati, attraverso lo sviluppo di servizi di sostegno (coinvolgendo anche la rete dei volontari) che si occupino di far loro compagnia, ma anche di accompagnarli alle visite mediche o di far loro la spesa.
  • Vogliamo che la scuola sia parte attiva nella diffusione della cultura dell’importanza del ruolo dei nonni e degli anziani, attraverso la realizzazione di attività e incontri che accompagnino gli alunni nell’intero anno scolastico.

+mobilità green

Il Comune dovrà (anche attraverso le aziende coinvolte come l’APM) migliorare e potenziare il trasporto pubblico urbano e i servizi innovativi.

  • Trasporto urbano
    • Nuove corse che colleghino il centro, la periferia e le frazioni, disponibili fino alla mezzanotte
  • Metropolitana di superficie
    • Trasformazione della linea ferroviaria RFI in nuova metropolitana di superficie, con nuove fermate a servizio della città
  • Mobilità sostenibile
    • Realizzazione di servizi di car-sharing con auto elettriche
    • Servizi di noleggio di bici elettriche per l’utilizzo sulle nuove piste ciclopedonali cittadine
    • Supporto alla creazione delle piste ciclopedonali regionali delle valli del Chienti e del Potenza
    • Realizzazione della pista ciclopedonale cittadina di collegamento delle valli del Chienti e del Potenza

+lavoro

Il Comune dovrà essere parte attiva nella riprogettazione del tessuto economico e sociale della città per attrarre nuove iniziative imprenditoriali e commerciali.

  • Agevolare le nuove iniziative imprenditoriali che apriranno sedi nel territorio del Comune di Macerata, assumendo personale
  • Favorire la creazione di nuove imprese sburocratizzando gli adempimenti
  • Rilanciare il Centro fiere di Macerata, nella frazione di Villa Potenza, come polo economico provinciale
  • Realizzare progetti di aiuto alle attività imprenditoriali esistenti
  • Introduzione della sosta breve gratuita in tutte le aree blu

+digitale

Macerata dovrà diventare la città del nuovo Umanesimo che innova, creando l’avveniristica “Silicon Valley” del Centro Italia. In tale progetto saranno fondamentali le collaborazioni con la Regione Marche, l’Università di Macerata, l’Università Politecnica delle Marche e il GARR.
Vogliamo che Macerata attragga nel suo territorio l’industria dell’informazione, oltre che le imprese che si occupano di produzione, conservazione, elaborazione, protezione, diffusione e protezione dell’informazione.

  • Infrastrutture strategiche
    • Costituzione del Polo Strategico Nazionale (PSN) Marche Sud, una sorta di mega-datacenter per la Pubblica Amministrazione, le imprese del territorio, e non solo
    • Creazione di un’area dedicata dove portare connettività Internet ad alto livello e dotata di infrastrutture altamente affidabili
    • Creazione di un polo di interconnessione GARR-X, attraverso la collaborazione con il GARR e la Regione Marche
  • Digitalizzazione
    • Scansione digitale degli interni dei palazzi pubblici di grande valore culturale, che saranno così interamente visitabili in realtà aumentata
    • Realizzazione di sistemi multimediali per migliorare la fruizione dei beni culturali
    • Riprogettazione dei servizi comunali che saranno così erogati nativamente in forma digitale
    • Utilizzo della digitalizzazione come strumento per aumentare la qualità dei servizi e contenerne i costi
    • Realizzazione di nuovi servizi digitali nei parcheggi e nelle aree di sosta

+infrastrutture

Vogliamo rendere più attrattiva la nostra città di Macerata realizzando quelle infrastrutture indispensabili e che la comunità attende da decenni.

  • Costruzione dei nuovi assi viari (Campogiano-Mattei-La pieve, Mattei-Villa Potenza, Collevario-Colleverde)
  • Realizzazione della nuova Fiera di Macerata nella frazione di Villa Potenza
  • Realizzazione del parcheggio coperto di Viale Leopardi, con annessa risalita meccanizzata in Piazza della Libertà
  • Realizzazione del ponte pedonale di collegamento del quartiere delle Vergini con la nuova stazione ferroviaria Macerata Università
  • Eliminazione del passaggio a livello di Collevario

+sicurezza

Macerata dovrà tornare a essere più sicura e vivibile, anche attraverso la realizzazione di una profonda collaborazione con le Forze dell’ordine e con gli attori che si occupano del settore sicurezza in ambito locale. Il Comune agirà in una logica di “sicurezza urbana integrata”; ciò dovrà realizzarsi anche attraverso il ripristino del decoro urbano, che riflette altresì l’ordine della mente degli abitanti.

  • Decoro urbano
    • Riqualificare le aree urbane abbandonate
    • Erogare aiuti ai privati per la riqualificazione delle facciate dei palazzi e delle vetrine dei negozi
    • Potenziare l’illuminazione cittadina, soprattutto nei parchi e nelle vie con maggior degrado
    • Riqualificazione dei sottopassi pedonali
  • Presidio del territorio
    • Potenziamento del corpo di Polizia Municipale, anche con nuove assunzioni
    • Installazione di nuove videocamere di sorveglianza nei punti strategici della città, con attenzione a periferie e frazioni
    • Contrasto all’accattonaggio molesto
    • Guerra totale contro l’uso e lo spaccio delle sostanze stupefacenti
    • Coinvolgimento delle forze dell’ordine in quiescenza per il controllo delle zone della città
  • Integrazione
    • Vera solidarietà e vera accoglienza verso i veri profughi

+trasparenza

Il Comune dovrà essere sempre più vicino ai cittadini di Macerata, rendendo conoscibile il suo operato ben oltre gli obblighi previsti dall’attuale normativa sulla trasparenza.

  1. Divulgazione di ogni atto prodotto dall’Amministrazione, attraverso: il sito istituzionale, i social network e le comunicazioni alle famiglie
  2. Arricchimento della divulgazione degli atti, con note illustrative che consentano a tutti i cittadini di comprenderne il loro contenuto, ma anche il loro impatto sulle loro vite
  3. Impegno attivo del Comune affinché lo stesso livello di trasparenza sia adottato anche dalle società partecipate di cui il Comune detiene la quota di maggioranza (APM Spa, CE.MA.CO. srl, Centro Agroalimentare scarl, SMEA srl), nonché dai cosiddetti enti di diritto privato controllati dal Comune (Associazione Arena Sferisterio, AMAT, FORM, Fondazione Rete Lirica delle Marche, Associazione Sistema museale della Provincia di Macerata)